Terremoto nella zona di Genova, magnitudo 4.1. In giornata scosse anche nel modenese, in Sicilia e nelle Marche.

L’area evidenzia, interessata dalla forte scossa di terremoto

Una scossa di Terremoto, è stata avvertita nel Genovese e nel resto della Regione. Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma ha avuto una magnitudo di 4.1. L’epicentro, a due chilometri a ovest di Bargagli, con una profondità di 10 chilometri. Per alcuni accertamenti, in giornata è stata interrotta la linea ferroviaria Genova – La Spezia, i convogli non circolano tra Genova Brignole e Santa Margherita Ligure. La scossa, avvertita fino in Toscana, è stata molto forte ai piani alti di edifici e palazzi. L’evento, è stato avvertito con maggiore intensità, soprattutto nell’entroterra di Genova e del Levante ligure. Sorpresi alcuni turisti in spiaggia a Sestri Levante e Portofino.

“Al momento, non mi risultano nè feriti ne danni, sto girando per il Paese per verificare di persona”, lo ha detto il sindaco di Bargagli, Sergio Casalini. “Ero a casa mia, una forte scossa ha fatto tremare i soprammobili, c’è stato tanto spavento”, continua il sindaco. Ulteriori scosse, sono state avvertite ad Ascoli Piceno, la prima attorno alle 12.25, la seconda un minuto dopo, la magnitudo è stata stabilizzata a 4.1. In strada la gente e alcune scuole, anche in questa occasione nessun danno o ferito.

Anche l‘Emilia e la Sicilia tremano. Nel modenese, nella zona appenninica in provincia di Lucca, alle 17.50 sono state avvertite due scosse di magnitudo 3.7 e 4.2. Il sisma è stato avvertito lungo tutta la zona appenninica della Toscana. In conclusione, nella notte tra mercoledì e giovedì, un ulteriore scossa, a Ragalna in provincia di Catania con una magnitudo di 2.4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: