Rovigo, docente colpita da pallini in gomma durante l’ora di lezione. L’intero episodio ripreso da un compagno di classe.

Un’immagine del video di un compagno di classe, dove si riprende l’accaduto.

L’episodio, risale alla scorsa settimana, in una classe dell’Istituto superiore ‘Viola Marchesini’, dove un’insegnante mentre svolgeva lezione è stata colpita da pallini in gomma esplosi con una pistola ad aria compressa. Il video, è stato pubblicato sui social da un compagno di classe, e la notizia è stata diffusa dal Quotidiano locale La Voce di Rovigo. La docente, secondo le ricostruzioni avvenute attraverso le immagini, sarebbe stata colpita due volte, una alla testa e poi all’occhio.

La dirigente dell’istituto, oltre aver preso i provvedimenti disciplinari nei confronti dei ragazzi, ha avvertito la Polizia e i genitori. “Come docenti, più che allarmati dall’episodio, siamo sconfitti sul punto di vista educativo. I ragazzi, non hanno percepito la gravità del loro gesto, reagendo come se fosse un gioco. Sono ragazzi normali, che provengono da famiglie normalissime, sono giovani di una classe prima, ma hanno irriso un pubblico ufficiale non comprendendo la scala dei valori”. Racconta all’ANSA, la Preside Isabella Sgarbi.

L’Istituto, in collaborazione con la Questura di Rovigo, terrà incontri rieducativi, soprattutto sull’utilizzo del cellulare. Si insisterà, su lezioni di educazione civica e collaborazione. Su episodi di questo genere, qualche domanda si deve fare anche verso i genitori. Come educate i vostri figli? Come si comportano quotidianamente, vengono rimproverati? In poche parole, i genitori fanno i genitori, difronte ad un problema che sta diventando sempre più comune nei giovanissimi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: