Primo giorno da premier per Giorgia Meloni: dal Cdm e passaggio di consegne con Draghi, fino al primissimo incontro internazionale con Macron.

Il Primissimo giorno da Premier per Giorgia Meloni

Per Giorgia Meloni, è stata una grande domenica, un vero e proprio tour the force di impegni. Si inizia con il passaggio di consegne con Mario Draghi, poi si passa alla prima seduta del Consiglio dei Ministri del Governo Meloni, e si conclude con il primo incontro internazionale con Macron. Questa è la prima giornata da Premier per la leader di Fratelli d’Italia, affiancata da Cingolani che la assisterà nella transizione.

Giorgia, crede che la squadra di Governo messa in piedi, avrà la faccia e la forza per sorprendere tutti per l’ottimo lavoro. Invece le opposizioni, che al momento non aspettano altro che il primissimo passo falso, si dovranno ricredere pubblicamente. Dopo un’ora e mezza di passaggio di consegne con l’ormai ex presidente del Consiglio Draghi, Meloni presiede il suo primo Cdm piuttosto lampo. C’è giusto il tempo, per formalizzare le cariche dei vicepremier Salvini e Tajani e del sottosegretario alla Presidenza Alfredo Mantovano e per annunciare al Consiglio, la permanenza di Roberto Cingolani per la transizione. Sul fronte politico e per fronteggiare le emergenze primarie del Paese, in serata a Roma incontra il Presidente Francese Emmanuel Macron, dove discute sulle risoluzioni legate al caro-gas.

Prima di confrontarsi con Macron, la neo Premier affronta il tema del Caro energia anche con Mario Draghi. Davanti ai fotografi, la Meloni dichiara la grande emozione e felicità, prima di chiudersi nello studio del presidente. Nello studio, tra Draghi e Meloni, gli argomenti variano, dalla guerra in Ucraina, e il quadro economico dell’Italia fortemente rallentato dalla crisi energetica. Per poi passare anche al caro bollette, l’attuazione del Pnrr e la manovra che il Governo dovrà scrivere in brevissimi tempi.

In conclusione di giornata, attraverso un tweet, si può apprendere la buona riuscita dell’incontro con Macron: “Come europei, come Paesi vicini e come amici dovremo continuare il lavoro che avevamo iniziato con l’Italia. Il nostro primo incontro con Giorgia Meloni, va in questa direzione, quella della collaborazione”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: