Morta a 96 anni la Regina Elisabetta II, l’annuncio della Famiglia reale alle 19.30. Carlo è il nuovo Re d’Inghilterra.

Muore l’immagine indelebile di Londra a 96 anni.

L’intero Regno Unito è in lutto. Alle 19.30, orario dell’arrivo della comunicazione ufficiale, la sovrana è deceduta presso il Castello di Balmoral in Scozia. L’icona indelebile di un Paese, sempre con il grande impegno di portare a termine i propri compiti. Tutta la famiglia Reale, ha subito raggiunto la residenza nelle ultimissime ore. Nel pomeriggio era arrivata la notizia dalla BBc, di un peggioramento delle condizioni di salute della sovrana.

Ora, il nuovo Re d’Inghilterra, è il primogenito Carlo. Le regole prevedono che potrebbe anche cambiare nome a suo piacimento. “Il nuovo Re, Carlo e la consorte, rimarranno a Balmoral. Nella giornata di domani, si recheranno a Londra”, viene comunicato da Buckingham Palace. Ma, come comunica la BBC, ogni possibile variazione di programma è previsto in qualsiasi momento. Oggi l’emittente è in lutto, con i conduttori rigorosamente vestiti di nero, con programmi e trasmissioni interrotte, per far spazio ad uno speciale non-stop, come da protocollo è previsto.

London Bridge: cosa prevede il protocollo studiato in caso di morte della sovrana

All’interno studiato in prima persona dalla Regina, è presente in primo piano, un black out dei social network dei media pubblici. Il sito ufficiale di Buckingham Palace, verrà annerito, e sostituito con una scritta che annuncia la morte della sovrana. Inoltre, ogni sito governativo d’Inghilterra, avrà un grande banner nero, che comunica l’addio alla Regina.

Subito attivate le modalità di successione al trono per il Principe Carlo, il piano “Spring Tide“, con una riunione straordinaria con il Parlamento per il giuramento, e alle 18 il primissimo discorso del nuovo sovrano. Il lutto nazionale, durerà 10 giorni, con il funerale previsto dopo 9 giorni dal decesso della regina. In tutto il Paese, le bandiere del Regno, saranno a mezz’asta, compresa l’ambasciata di Londra a Roma.

The Queen, non era solamente la regina, ma lo specchio di un’intero popolo. Un’icona di grande stima e affetto per milioni di cittadini inglesi e di tutto il mondo. Per 70 anni, con grandissimo impegno, ha servito il Regno, dalla Brexit al Covid, un simbolo davvero eccezionale. “Abbiamo perso il pilastro che sosteneva e dava forza al nostro Paese. E’ riuscita ad unire il Regno in ogni circostanza di dolore ed emergenza. Elisabetta II, ci rende orgogliosi di essere Inglesi”, scrive il primo Ministro Lis Truss.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: