Alla Cop27, Meloni: “L’Italia sarà presente e farà la sua parte contro disastri climatici”. In Europa riduzione dei gas serra del 55% entro il 2030.

Giorgia Meloni, durante il suo intervento al vertice sul clima

Per Giorgia Meloni, “si deve intervenire per una giusta transizione energetica. Sappiamo come sono i disastri climatici, soprattutto il dissesto idrogeologico”, così il Premier interviene alla conferenza sul clima, COP27 a Sharm el Sheikh in Egitto. “L’Italia farà la sua parte per lottare contro i cambiamenti climatici, ma deve essere uno sforzo comune. Abbiamo aumentato il nostro contributo per un Paese più ecologico e pulito, per 1,4 miliardi i cinque anni”.

“Non possiamo, non dire, che le nazioni più impegnate in questo settore rischiano di pagare il prezzo di Paesi più grandi e inquinanti, il cui impegno è nullo. Servono subito misure per colmare questo disquilibrio, altrimenti tutto il nostro lavoro risulterà inutile”. Poi, il premier Meloni prosegue nel suo discorso: “Continuiamo a mantenere il supporto di 100 miliardi di dollari a sostegno dei Paesi in via di sviluppo, che una politica attenta al clima risulterebbe insostenibile e distruggente. L’Italia, è orgogliosa di far parte del Just Energy Transition Partnerships, un’ambiziosa iniziativa del G7, che fornirà ingenti risorse finanziarie verso i Paesi partner”.

La Meloni, sottolinea l’impegno del Governo nel seguire la strada della decarbonizzazione nonostante le gravi difficoltà tra caro bollette e l’invasione dell’Ucraina. L’Intera Unione Europea, si impegnerà alla riduzione fino al 55% delle emissioni di CO2 entro il 2030, fino al raggiungimento della neutralità climatica nel 2050.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: